Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Unico interlocutore il Consiglio nazionale di Bengasi

Ue, no a intervento armato


Ue, no a intervento armato
12/03/2011, 10:03

BRUXELLES - I 27 leader dei paesi europei, riuniti a Bruxelles per il Consiglio straordinario sulla Libia, hanno invitato Muammar Gheddafi a lasciare il potere e a riconoscere come unico interlocutore il Consiglio nazionale di transizione messo in piedi a Bengasi.
Il vertice europeo ha eluso l' iniziativa britannica e francese per una risoluzione del Consiglio di Sicurezza dell'ONU, che autorizzasse una zona no-fly e i bombardamenti mirati e difensivi proposti da Sarkozy, ma ha trovato l'unamità tra i leader riguardo l'invio di aiuti umanitari.
Intanto il leader libico Muammar Gheddafi ha offerto un'amnistia agli insorti che accetteranno di mettere fine alla loro ribellione e di deporre le armi.
''Chiunque deporra' le armi non verra' punito e che Dio li perdoni per i loro precedenti atti'', è il testo che si leggeva nei titoli di scorrimento mandanti in onda dalla Tv libica 'Al-Shahabiya.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©