Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Monito di Dijsselbloem durante vertice ad Atene

Ue: nuova “bacchettata” all’Italia, rispetti gli impegni


Nella foto Jeroen Dijsselbloem
Nella foto Jeroen Dijsselbloem
01/04/2014, 10:30

ROMA  -   Nuova “bacchettata” all’Italia arriva per l’ennesima volta dalla Ue.  Questa volta il “bastonatore”  è il presidente dell'Eurogruppo, Jeroen Dijsselbloem, che durante la riunione informale dei ministri economici dei 18 paesi dell'area euro, ad Atene, ha chiesto al nostro Paese di fare le riforme e rispettare gli impegni.     

"L'Italia rispetti gli accordi", anche se "è presto per poter valutare le riforme dell'Italia", che saranno discusse "nell'ambito della valutazione complessiva", la raccomandazione, "come a tutti" è "di attenersi agli accordi e alle procedure e di fare le riforme affinché tutti diventiamo più competitivi", ha dichiarato Dijsselbloem.

Sull’economia  europea interviene anche il commissario Ue, Olli Rehn, che sottolinea  che "la ripresa sta guadagnando terreno" ma allo stesso tempo "preoccupa" il periodo di bassa inflazione. Rehn cita  i casi di Grecia, Portogallo e Irlanda dove la situazione della disoccupazione non è più quella "dei penosi anni passati".

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©