Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Pil ancora in calo nel 2013

Ue: peggiorano le stime sulla crescita in Italia


Ue: peggiorano le stime sulla crescita in Italia
22/02/2013, 12:00

BRUXELLES -  Per la Unione europea  peggiorano le stime sulla crescita in Italia: -1% il pil del 2013, in calo dal -0,5% previsto a novembre. Secondo gli osservatori internazionali ciò è dovuto agli investimenti in calo anche per le stretta creditizia nel settore privato e al calo dei consumi per gli stipendi sempre più bassi. La ripresa (+0,8%) arriverà nel 2014, quando "l'incertezza sarà ridotta".

Secondo le previsioni economiche invernali di Bruxelles , ci sarà ancora un anno di recessione per la zona euro:   il pil nel 2013 non andrà oltre lo -0,3%, e la ripresa ci sarà solo a fine anno, riportando ad una crescita positiva nel 2014 con +1,4%.  

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©