Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Analisi squilibri macroeconomici effettuata su 17 Paesi

Ue rimprovera Italia per eccessi squilibri


Ue rimprovera Italia per eccessi squilibri
05/03/2014, 19:14

BRUXELLES- "L'Italia ha fatto progressi verso il raggiungimento dell'obiettivo di medio termine dei conti pubblici, ma nonostante questo l'aggiustamento strutturale per il 2014 appare insufficiente, soprattutto alla luce della necessità di ridurre il debito ad un passo adeguato". Questo è quanto dichiara la Commissione Ue che aggiunge: "L'Italia ha squilibri macroeconomici eccessivi che richiedono uno speciale monitoraggio da parte dell'Ue che farà rapporto all'Eurogruppo sulle riforme italiane e a giugno deciderà ulteriori passi".

Nella sua analisi sugli squilibri macroeconomici effettuata su 17 Paesi, la Commissione Ue mette l'Italia assieme a Croazia e Slovenia nel gruppo di Paesi dove gli squilibri sono considerati "eccessivi".

Il commissario agli affari economici Olli Rehn dichiara: "Invitiamo il nuovo Governo ad affrontare gli squilibri che richiedono urgenti politiche e a fare le riforme per rafforzare crescita e occupazione". 

Commenta Stampa
di Flavia Stefanelli
Riproduzione riservata ©