Dal mondo / America

Commenta Stampa

Dal 31 agosto le brigate saranno "forze d'assistenza"

Ultima truppa combattente americana lascia l'Iraq


Ultima truppa combattente americana lascia l'Iraq
19/08/2010, 09:08

WASHINGTON -  Lo rende noto la Nbc: l'ultima brigata da combattimento Usa lascia l'Iraq, mettendo così fine ad un conflitto bellico lungo più di 7 anni e mezzo.
La 4/a Stryker avrebbe infatti superato il confine con il Kuwait con oltre dieci giorni di anticipo rispetto al calendario stilato dal presidente degli Stati Uniti. Intanto fonti dell'amministrazione Obama precisano che la missione cambierà natura a partire dal 31 agosto, quando le brigate rimaste saranno trasformate completamente in forze "d'assistenza" alle truppe irachene.
Difatti la Nbc afferma: "una volta che tutti questi militari sono usciti dal Paese, l'operazione Iraq Freedom, quella da combattimento in Iraq, è terminata".
Ad oggi i militari Usa stanziati in Iraq sono 56.000: a fine mese si prevede la scesa in campo di altri 50.000.
Una guerra, quella in Iraq, decisa dall'allora presidente Usa George W. Bush, convinto che Hussein possedesse armi di distruzione di massa; un conflitto bellico, che ha portato diverse spaccature anche in Europa, dove la Gran Bretagna ha combattuto al fianco degli Stati Uniti, mentre la Francia ha adottato la politica del "fronte del no".

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©