Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Un afgano ha lanciato una bomba a mano in un Lince

Un soldato italiano ucciso e tre feriti in Afghanistan


Un soldato italiano ucciso e tre feriti in Afghanistan
08/06/2013, 14:49

FARAH (AFGHANISTAN) - Ancora una volta i soldati italiani sono stati attaccati nella zona du Farah, in Afghanistan, nel sud ovest del Paese. 
Per ora non sono stati diffusi molti dettagli. Quello che è stato reso noto è che un afgano si è avvicinato ad un mezzo Lince del nostro esercito metre era fermo e ha lanciato all'interno una bomba a mano. L'esplosione, in un ambiente così ristretto, è stata micidiale: un soldato, un capitano del Terzo Bersaglieri, è stato ucciso, mentre gli altri tre soldati sono rimasti feriti. Pare che il Lince si stesse riposando dopo aver partecipato ad una missione offensiva insieme all'esercito afgano. 
Per il momento non sono stati diffusi i nomi del soldato morto e di quelli feriti (come è prassi, in questi casi vengono prima informati personalmente i familiari e poi vengono diffusi i dati anagrafici), ma dimostra quanto gli afgani siano sempre più forti, nel fare questi attacchi. 
Immediate le solite dichiarazioni di cordoglio dei politici. Ha cominciato Napolitano che "appresa con profonda commozione la notizia del tragico attentato, esprime i suoi sentimenti di solidale partecipazione al dolore dei familiari del caduto, rendendosi interprete del profondo cordoglio del Paese. Il presidente Napolitano formula l'accorato auspicio che i militari feriti nell'attacco possano superare questo momento critico", recita il comunicato.
 Fa eco il Ministro della Difesa Mario Mauro, che esprime profondo cordoglio per la morte del soldato ed auspica "pronta guarigione per gli altri tre soldati rimasti feriti, sulle condizioni di salute dei quali viene tenuto costantemente informato dal capo di stato maggiore della difesa".
Non manca il Presidente del Senato Piero Grasso: "Esprimo il mio cordoglio alle famiglie. Continuiamo a pagare un pesante tributo a costruire la stabilizzazione di quell'area. Faccio i miei auguri di pronta guarigione ai feriti ed invio un ringraziamento a chi opera ad Herat e Kabul dove ci sono i nostri militari". 
Nel corso della giornata verranno sparse dai politici altre lacrime di coccordillo.  

Aggiornamento delle ore 14.50

Il soldato italiano ucciso è Giuseppe La Rosa, 31 anni, che faceva parte del Terzo Reggimento Bersaglieri della Brigata Aosta. I talebani nel frattempo hanno rivendicato l'attentato, dicendo che è stato un bambino di 11 anni a lanciare la bomba a mano nel carro armato. Ma molti testimoni oculari hanno riferito che si trattava di un uomo adulto.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©