Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Il progetto prevede 3000 persone l'ora

Una funivia a Gerusalemme sopra i luoghi santi e le case dei palestinesi. E' polemica


Una funivia a Gerusalemme sopra i luoghi santi e le case dei palestinesi. E' polemica
06/11/2019, 12:39

GERUSALEMME (GIORDANIA) - Ancora una volta, le auitorità israeliane dimostrano tutto il loro disprezzo per chi è di religione non ebraica. E lo fanno col progetto di una funivia, approvata dal Consiglio comunale, che dovrebbe sorvolare una parte di Gerusalemme. E quale parte? Ovviamente quella dei luoghi santi cristiani. La funivia infatti non passerà sopra il Muro del Pianto, per carità. Invece passerà sopra la parte orientale della città, sopra le moschee e le chiese. Oltre che ovviamente sopra le case dei palestinesi, che non sono stati assolutamente interpellati. Una decisione, avanzata per la prima volta nel 2016, per aumentare l'afflusso dei turisti: si pensa di trasportare 3000 turisti l'ora. 

Un progetto che ha fatto inorridire religiosi, ambientalisti, architetti e praticamente chiunque abbia buon senso. In realtà, si tratta di uno dei tanti progetti "civetta": con la scusa della funivia (e quindi della necessità di terreno per costruire gli impianti) verranno distrutte qualche decina di edifici a Gerusalemme Est abitati da palestinesi. Poi la funivia non si farà e verranno costruiti edifici con appartamenti riservati agli ebrei. Come è prassi per Israele dal 1948 ad oggi. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©