Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Danneggiato il fiume Raab

Ungheria, la marea tossica potrebbe raggiungere il Danubio


Ungheria, la marea tossica potrebbe raggiungere il Danubio
07/10/2010, 12:10

Smentita la notizia che i fanghi tossici hanno invaso il Danubio. Il portavoce della protezione civile ungherese ha dichiarato che il fango rosso, fuoriuscito da un bacino di decantazione di residuati della lavorazione di alluminio, ha raggiunto l'affluente del Danubio, il fiume Raab.
Tre i dispersi e sono poche le probabilità di ritrovarli vivi. Si teme comunque che la marea rossa possa effettivamente raggiungere il Danubio. L'Unione Europea inoltre sostiene di voler risolvere la situazione che si fa sempre più preoccupante. Joe Hennon, portavoce dell'Ue, dichiara di essere pronto a inviare aiuti a Budapest nel caso la situazione dovesse peggiorare.
Il Danubio che attraversa diversi Paesi dell'Est prima di arrivare al Mar Nero, ha un tasso alcalino di poco superiore alla norma e anche se non è stato ancora raggiunto dai fanghi rossi, rischia in queste ore di essere danneggiato. In pericolo anche i paesi che si trovano lungo il fiume.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©