Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Effetto di leggi create appositamente contro di lui

Ungheria: la Ong di Soros abbandona il Paese


Ungheria: la Ong di Soros abbandona il Paese
15/05/2018, 10:26

BUDAPEST (UNGHERIA) - Il magnate statunitense George Soros ha annunciato che verrà chiusa la sede ungherese della sua Ong Open Society, che si occupa di aiutare gli immigrati che arrivano in Europa. la chiusura non è una scelta volontaria, bensì effetto delle leggi che il presidente ungherese Viktor Orban ha varato contro Soros, da lui definito come un concentrato di tutti i mali del mondo. L'ultima è stata una tassa del 25% su tutte le Ong straniere e la loro registrazione in un apposito albo come "organizzazioni al servizio dello straniero". 

Inoltre un alto dirigente di Fidesz, il partito creato da Orban che governa da molti anni l'Ungheria, Antal Rogan ha affermato che sono in procinto di essere varate nuove leggi ancora più oppressive per le Ong straniere. Bisogna tener presente che nella propaganda di Fidesz Soros è accusa di voler "decristianizzare ed islamizzare" l'Europa a cominciare dall'Ungheria. Infatti lì è diventata verità di Stato la bufala del piano Kalergi, un piano (mai esistito) per portare in Europa milioni di africani ed asiatici allo scopo di aumentare la manodopera disoccupata e quindi portare ad un abbassamento progressivo dei salari dei lavoratori. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©