Dal mondo / America

Commenta Stampa

Scambi proseguiti fino alle 9:15, poi sono stati sospesi

Uragano Sandy: Wall Street chiude fino a mercoledì

Alcune banche hanno detto ai dipendenti di lavorare da casa

Uragano Sandy: Wall Street chiude fino a mercoledì
29/10/2012, 17:25

NEW YORK (STATI UNITI) - Le condizioni meteo mettono in allarme New York. L'uragano Sandy continua ad avvicinarsi alla costa con venti vicini ai 150 chilometri orari ed è scattato l'ordine di evacuazione per 375 newyorkesi. Persino le contrattazioni di Borsa sono state sospese a Wall Street. Nella notte tra domenica e lunedì, il comitato direttivo del New York Stock Exchange ha avvertito che le contrattazioni sarebbero state sospese, come è accaduto dopo l'attentato alle Twin Towers nel 2001. Gli scambi sono proseguiti fino alle 9:15, le 14:15 in Italia, prima di essere sospesi. Per calamità naturali, Wall Street aveva interrotto i lavori già nel 1985 con il passaggio dell'uragano Gloria.
La Federal Reserve di New York ha fatto sapere che Wall Street riaprirà mercoledì prossimo. Oggi i dipendenti delle banche che hanno uffici nel quartiere finanziario sono rimasti a casa, come recitava l'ordine di evacuazione. Goldman Sachs ha detto ai dipendenti di lavorare da casa, coordinandosi tramite Internet e telefono. "Considerando il rischio potenziale legato all'uragano Sandy - ha avvertito in un comunicato interno il direttore amministrativo di Goldman Sachs, Jeffrey Schroeder - abbiamo pensato a un piano di emergenza". Anche American Express ha avvisato i dipendenti dell'ufficio di Lower Manhattan che l'edificio rimane chiuso e che farà sapere nel pomeriggio l'organizzazione per domani. Jp Morgan ha fatto sapere che gli uffici nei dintorni di Wall Street oggi rimarranno chiusi, mentre la sede di Midtown resterà aperta per dare la possibilità ai dipendenti di raggiungerla in caso di necessità.

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©