Dal mondo / America

Commenta Stampa

La piccola aveva costole rotte e il fegato spappolato

Usa: 13enne uccide la sorellina a colpi di wrestling


Usa: 13enne uccide la sorellina a colpi di wrestling
19/06/2013, 11:57

NEW ORLEANS (LOUISIANA, USA) - Una bambina di cinque anni è morta a New Orleans, in Louisiana, negli Usa, uccisa dal fratello di 13 anni. 
A raccontare come si sono svolti i fatti è stato lo stesso omicida, dopo l'arresto. Aveva deciso di giocare con la sorellina a wrestling, imitando quelle mosse viste tante volte negli spettacoli in Tv. Il letto è stato usato come ring. E così la bambina è stata sbattuta violentemente contro i bordi del letto, poi è stata gettata a terra e il fratello le è saltato più volte addosso; infine le ha sferrato delle violente gomitate al volto. 
Quando è arrivata la Polizia, allertata da una chiamata al 911, la bambina era ancora viva, ma in gravissime condizioni. Poi è morta durante il trasporto in ospedale con l'ambulanza. L?autopsia ha rivelato le gravi ferite subite: costole rotte, fegato lacerato in più punti e numerose emorragie interne. Insomma, è stata una lunga sofferenza e una morte terribile per una bambina di soli 5 anni. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©