Dal mondo / America

Commenta Stampa

Eletta prima senatrice omosessuale

Usa 2012, si vota anche su nozze gay e marijuana


Usa 2012, si vota anche su nozze gay e marijuana
07/11/2012, 10:09

STATI UNITI - Non solo elezioni presidenziali per gli Stati Uniti. I cittadini americani, infatti, sono stati chiamati a votare anche per decine di referendum. Gli elettori dello Stato di Washington e del Colorado hanno dovuto decidere se legalizzare la marijuana per uso generale.

Gli elettori del Mayne, invece, sono stati chiamati a decidere se istituire o meno nel loro paese le nozze gay votando a favore e segnando così un punto nella storia. E' la prima volta, infatti, che il via ai matrimoni tra persone dello stesso sesso venga dato con un referendum. Di conseguenza, la situazione che si è venuta a delineare è la seguente: Washington, Maryland e Mayne aprono alle nozze tra omosessuali mentre un no arriva dal Minnesota.

Per quanto riguarda la legalizzazione della marijuana, si sono espressi a favore i cittadini del Massachusetts ma solo per uso terapeutico. Via libera, invece, a prescindere dall'uso, dallo stato di Washington e da quello del Colorado.

In Florida, invece, è stata respinta una proposta che proibiva l'uso di fondi pubblici in caso di aborto volontario. In altre parole le assicurazioni sanitarie avrebbero dovuto smettere di coprire questa pratica. 

Ma una 'vittoria gay' si è registrata anche su un altro fronte. Per la prima volta nella storia degli Stati Uniti, infatti, e' stata eletta al Senato per lo stato del Wisconsin la prima senatrice omosessuale, Tammy Baldwin. 

Commenta Stampa
di Veronica Riefolo
Riproduzione riservata ©