Dal mondo / America

Commenta Stampa

Inseguimento e sparatoria con la polizia

Usa, 7 omicidi: killer si uccide durante un sequestro

Tre ostaggi, ne libera uno e si toglie la vita

Usa, 7 omicidi: killer si uccide durante un sequestro
08/07/2011, 09:07

CHICAGO (USA) - Era l’artefice di ben sette omicidi tra cui una bambina di solo 10 anni. Rodrick Sponte Dantzler, 34 anni si è tolto la vita mettendo fine ad un sequestro nel Michigan. L’uomo aveva ingaggiato una sparatoria nel centro di Grand Rapids. La polizia lo insegue, lui prende tre persone in ostaggio e si rifugia in un’abitazione. Lungo il percorso due passanti restano feriti nella sparatoria tra l’uomo e gli agenti. Il primo ostaggio viene liberato dopo un po’, gli altri due, intanto, sembrano star bene. Rodrick dice di volersi arrendere alla polizia, ma proprio mentre negozia con le autorità e dopo una lunga trattativa, si odono colpi di pistola: l’uomo si toglie così la vita, con dei colpi di pistola alla testa. Ancora poco chiaro resta il motivo del folle gesto. In seguito al sequestro, la polizia ha scoperto altri cinque corpi a cui Rodrick aveva tolto la vita con le sue stesse mani.

Commenta Stampa
di Carmen Cadalt
Riproduzione riservata ©