Dal mondo / America

Commenta Stampa

Scatenato il panico, ma gli allarmi sembrano fasulli

Usa: allarme bomba in tre campus universitari


Usa: allarme bomba in tre campus universitari
14/09/2012, 18:25

USA - Tre allarmi, in tre diversi campus universitari degli Stati Uniti, hanno gettato l'allarme. 
La prima è stata l'università di Austin, in Texas. Verso le 10 ora locale, una telefonata, definita come proveniente da una voce maschile "con accento mediorientale", ha fatto scattare l'allarme. L'uomo, che si è qualificato come esponente di Al Qaeda, ha annunciato di aver disseminato l'università di bombe. Immediatamente l'università è stata evacuata, usando anche gli SMS e Twitter, e sono stati chiamati gli artificieri. 
Quasi contemporaneamente, una telefonata è arrivata all'università statale di Fargo, città del North Dakota. ANche qui è stata annunciata la presenza di numerosi ordigni esplosivi, per cui l'università è stata evacuata e sono stati chiamati gli artificieri.
Un'ora dopo, cioè verso le 18 ora italiana, un'altra telefonata è stata fatta alla Valparaiso University, una scuola luterana in Indiana. In questo caso non è chiaro quale sia il pericolo. Pare ci sia una "minaccia non chiara" che doveva colpire dopo il break per la preghiera di mezzogiono. ANche qui c'è stata evacuazione e sono intervenuti gli artificieri. 
Tuttavia in tutti e tre i casi, sembrano ad occhio solo falsi allarmi fatti per tenere alta la tensione, data anche la contemporaneità della tensione che sale in AFrica e Medioriente contro le ambasciate Usa.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©