Dal mondo / America

Commenta Stampa

Usa, allarme terrorismo: chiuse le ambasciate

Si teme attacco. Il piano eversivo sarebbe già in corso.

Usa, allarme terrorismo: chiuse le ambasciate
04/08/2013, 21:25

WASHINGTON - Dopo i ripetuti annunci, negli Stati Uniti è scattata oggi la chiusura di numerose ambasciate Usa in diversi Paesi. Per l'intelligence le minacce subite sono "molto specifiche", e la tensione è molto alta, in quanto i possibili attacchi terroristici potrebbero riguardare tanto Washington, quanto tutto l'Occidente. L'allarme è scattato in oltre 20 paesi, che hanno chiuso le rispettive ambasciate americane. Le preoccupazioni e lo stato d'allerta hanno spinto il governo ad emettere anche un avviso per i cittadini statunitensi che si recano nei paesi del Medio Oriente e del Nordafrica. Le motivazioni ufficiali parlano di "abbondanza di cautela", ma secondo fonti anonime del dipartimento di Stato e dell'intelligence, le decisioni sono state prese sulla base di informazioni credibili e di una minaccia concreta. Secondo quanto riferisce una nota emittente tv americana, il complotto terrorista sarebbe già in corso, anche se non si conoscono tempi e luoghi degli attacchi. "Siamo di fronte a un flusso di minacce significative a cui stiamo reagendo", ha affermato il generale Martin Dempsey, capo degli stati maggiori delle Forze armate: "Queste minacce - ha aggiunto - sono più specifiche rispetto al passato e il loro scopo non è solo attaccare gli Stati Uniti ma l'Occidente". Del medesimo avviso Peter King, presidente della Commissione Intelligence del Congresso: "Non abbiamo più dubbi che ci sia un complotto e che si stiano preparando gravi attacchi. Sono circa sette-otto anni che partecipo a briefing e vengo informato in modo regolare su questi temi. E posso dire - prosegue - che questa è la minaccia più specifica che abbia mai visto in questi anni". Massima allerta anche per il presidente Obama, che oggi festeggia il 52esimo compleanno nella residenza estiva di Camp David, in attesa di eventuali aggiornamenti minuto per minuto.

Commenta Stampa
di Armando Brianese
Riproduzione riservata ©