Dal mondo / America

Commenta Stampa

Firma del presidente Obama mette fine ad un'era

USA, anche gay dichiarati nell'esercito

Mai più ""Dont' ask, don't tell"

USA, anche gay dichiarati nell'esercito
20/09/2011, 11:09

WASHINGTON - Da oggi anche i gay dichiarati possono servire il Paese. Da oggi gli omosessuali potranno indossare la divisa dell’esercito americano. Non importano più i gusti sessuali: grazie alla firma del presidente degli Stati Uniti Obama del 22 luglio scorso della fine del "Dont' ask, don't tell", cioè del principio che da diciotto anni consentiva ai militari gay di prestare servizio purché non dichiarassero la propria omosessualità. Basta nascondere i propri gusti. Anche se un gay è dichiarato potrà realizzare la carriera militare senza alcuna discriminazione. Il segretario alla Difesa, Leon Panetta, e il capo dello stato maggiore congiunto delle forze armate americane, l'ammiraglio Michael Mullen, annunceranno in una conferenza stampa il cambio di politica sull'orientamento sessuale dei militari.

Commenta Stampa
di Carmen Cadalt
Riproduzione riservata ©