Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

USA: ARRESTATA PER AVERE FATTO MORIRE IL FIGLIO DI FAME PERCHE' ERA UN DEMONE


USA: ARRESTATA PER AVERE FATTO MORIRE IL FIGLIO DI FAME PERCHE' ERA UN DEMONE
13/08/2008, 10:08

Ria Ramkissoon è stata arrestata con l'accusa di avere fatto morire il figlio Javon di 21 mesi di fame e di sete. Perchè il bambino non seguiva uno dei precetti della setta One Mind Ministries di cui Ria faceva parte: dire "Amen" dopo avere mangiato. Per questo gli altri componenti della setta l'avevano convinta a negare al figlio acqua e cibo, dicendole che il figlio era un demone, facendolo morire lentamente di inedia. Quando ormai era completamente denutrito, hanno posato il bambino a terra e si sono riuniti intorno a pregare, convinti che sarebbe risorto. Poichè dopo il fatto, la setta si è dovuta spostare da Baltimora a New York e da New York a Filadelfia, la madre ha portato il figlio morto con sè, dentro una valigia, che ogni tanto spruzzava di profumo per nascondere l'odore di putrefazione. La donna è stata scoperta solo quando la polizia ha indagato sui membri della setta che avevano aggredito un poliziotto.

La madre della donna si è detta contenta che Ria e i suoi compagni siano stati arrestati, perchè considera la setta la vera responsabile della morte del nipote e la figlia solo un'altra vittima del gruppo.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©