Dal mondo / America

Commenta Stampa

Il bimbo interrogato per 10 ore

Usa, arrestato a 7 anni per aver rubato 5 dollari


Usa, arrestato a 7 anni per aver rubato 5 dollari
31/01/2013, 20:17

NEW YORK – Arrestato a 7 anni e interrogato per oltre 10 ore dalla polizia. Sembra incredibile eppure è quanto accaduto a New York dove un bambino è stato ammanettato e interrogato per dieci ore con l’accusa, poi ritirata, di aver rubato una banconota da 5 dollari ad un suo amichetto di 9 anni. Lo riporta il quotidiano New York Post, secondo cui la famiglia del piccolo ha sporto denuncia chiedendo alla città di New York e alla Nypd un risarcimento danni di 250 milioni di dollari.
Il piccolo, Wilson Reyes, è stato prelevato dalla classe durante la lezione, ammanettato e interrogato per circa 4 ore nella stessa scuola e poi per altre sei nella centrale del 44esimo Precinct solo perché un altro bimbo lo aveva accusato di avergli sottratto una banconota.
“Non avrei mai immaginato che la polizia potesse fare ciò a un bambino”, ha detto la mamma del piccolo.
In realtà, la  banconota era caduta a terra e un terzo bambino l'aveva presa, ma Wilson era stato accusato ingiustamente di averla rubata. “Reyes è stato ammanettato, è stato oggetto di abusi verbali, fisici ed emotivi ed è stato minacciato, umiliato, imbarazzato e diffamato”, si legge nella denuncia. La polizia, da parte sua, sostiene che la famiglia del piccolo abbia “distorto enormemente” i fatti, ma ha aperto un'inchiesta sul comportamento dell'agente responsabile del caso.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©