Dal mondo / America

Commenta Stampa

Ma non c'è stato pericolo per il presidente statunitense

USA: arrestato un uomo armato nei pressi dell'Air Force One


USA: arrestato un uomo armato nei pressi dell'Air Force One
26/04/2010, 09:04

CAROLINA DEL NORD - Tensione questa mattina per il servizio di sicurezza che vigila intorno all'Air Force One, l'aereo del Presidente degli Stati Uniti d'America. Joseph McVey, 23 anni, è entrato con una autovettura dotato di luci intermittenti, simile a quelle usate dalla Polizia, nell'aeroporto dove c'era l'Air Force One impegnato nelle manovre di partenza. Ma è sceso dall'auto armato di una pistola, e quindi è stato immediatamente scorto dal servizio di sicurezza, che ha provveduto a disarmarlo e ad arrestarlo. Nel frattempo l'aereo ha proseguito con le normali operazioni di decollo ed è andato via.
Ma non c'è stato nessun pericolo per il Presidente Barack Obama. Quando l'aereo è a terra, è sorvegliato da una squadra di marines e da uomini del Secret Service, il servizio di sicurezza del Presidente stesso. E tutti armati fino ai denti. Per passare bisogna superare diversi controlli ed essere su una apposita lista verificata ed approvata in anticipo. Insomma, McVey non aveva nessuna possibilità di avvicinarsi all'aereo; e di certo non poteva affrontare con una pistola i marines armati di fucili automatici e giubbotto antiproiettile.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©