Dal mondo / America

Commenta Stampa

George Zimmerman è stato assolto dall'accusa di omicidio

Usa, assolta guardia che uccise 17enne afroamericano

La folla protesta e chiede giustizia per Trayvon Martin

Usa, assolta guardia che uccise 17enne afroamericano
14/07/2013, 13:08

NEW YORK - E’ stato assolto dall’accusa di omicidio preterintenzionale e omicidio colposo George Zimmerman, la guardia ispanica di 29 anni che il 26 febbraio 2012 ha ucciso con un colpo di pistola il 17enne afroamericano Trayvon Martin a Sanford, in Florida. Dopo 16 ore di camera di consiglio i giurati hanno deciso di dichiarare non colpevole Zimmerman, che ha sempre affermato di aver sparato per legittima difesa. “Lei non ha più nulla a che fare con questa corte, è libero, può andare”, ha dichiarato il giudice, assolvendo l’imputato dall’accusa di omicidio preterintenzionale, per cui rischiava l’ergastolo, e di omicidio colposo, per cui rischiava da 10 a 30 anni di carcere.

I genitori di Trayvon non erano presenti in aula al momento della lettura del verdetto. La folla ha reagito con marce di protesta che sono durate fino alle tre di notte  a quella che hanno definito come una sentenza ingiusta, che nelle ultime settimane ha diviso l’America. Centinaia di dimostranti sono scesi in strada a Washington, lungo le principali arterie della città, intonando slogan come “Senza giustizia non c’è pace” e “Trayvon, Trayvon”. Ancora oggi, dopo un anno dalla tragedia, non è chiaro il motivo per il quale la guardia sparò al ragazzo, che aveva in mano solo una bibita ed un pacchetto di caramelle. L’indignazione popolare è grande.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©