Dal mondo / America

Commenta Stampa

Costretto dal padre per temprarsi

Usa, bimbo cinese nudo nella neve


Usa, bimbo cinese nudo nella neve
08/02/2012, 15:02

Con -13 gradi per le strade di New York un bambino cinese di quattro anni è costretto a correre svestito nella neve dal padre .  Nonostante il piccolo pianga e supplichi di essere preso in braccio, il genitore è inflessibile perchè ritiene che in questo modo il bambino si fortifichi, e che tonifichi spirito e corpo.  Il filmato, girato e postato in Rete dagli stessi  genitori del bambino, sta suscitando numerose polemiche. L'America, infatti, è appena reduce  dalle teorie di Amy Chua, l'autrice sino-americana divenuta famosa per  la sua accanita difesa dello stile educativo cinese, basato sull'intransigenza nei rapporti con la prole.

Il padre del  bimbo, He Liesheng, si è ribattezzato un «Eagle Dad» («papà-aquila»), calcando le orme di Amy Chua, definita «Tiger Mum» («mamma tigre»). He nel video ne spiega il perchè:«Quando l'aquila anziana vuole istruire i suoi cuccioli, li porta sull'alto della scogliera, li batte e li obbliga a lanciarsi perché apprendano a volare, quindi credo di aiutare mio figlio in questo modo, obbligandolo a sfidare i suoi limiti e ad andare oltre le sue aspettative».

Le polemiche intanto continuano, infuocate dagli stessi cinesi, che protestano attraverso internet
.

Commenta Stampa
di Lucrezia Girardi
Riproduzione riservata ©