Dal mondo / America

Commenta Stampa

Scandalo nel Golden State, nel mirino il governatore Brown

USA: California, fondi vittime11/9 usati per coprire deficit

Coinvolto anche l'ex governatore Schwarzenegger

USA: California, fondi vittime11/9 usati per coprire deficit
29/05/2012, 21:05

NEW YORK - Scandalo in California. E’ emerso che buona parte dei soldi raccolti per le famiglie delle vittime dell'11 settembre sono stati usati per tappare il deficit nel bilancio. Nel mirino sono finiti il governatore del “Golden State” Jerry Brown e il suo predecessore Arnold Schwarzenegger. Dopo gli attacchi terroristici del 2001, le autorità californiane hanno cercato di aiutare le famiglie delle vittime mettendo in circolazione delle targhe automobilistiche con la scritta “We Will Never Forget” (non dimenticheremo mai). Una parte del denaro ricavato dall'iniziativa sarebbe dovuto servire per finanziare borse di studio per i figli dei residenti della California morti negli attacchi, mentre la gran parte, circa l'85%, sarebbe dovuto servire per la lotta al terrorismo. Tuttavia, un'indagine giornalistica ha rivelato che dei 15 milioni di dollari raccolti da quando è entrato in vigore nel 2002 il “California Memorial Scholarship Program”, solo una piccola parte è stata effettivamente destinata alle borse di studio. Al finanziamento di programmi di addestramento antiterroristico è finito solo il 40 per cento, mentre tre milioni di dollari sono stati invece prelevati per tappare il buco nel bilancio statale. La targa, che ha un costo iniziale di 50 dollari, più 40 annuali come quota di rinnovo, reca una bandiera americana oscurata dalle nuvole e lo slogan “Never Forget”.

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©