Dal mondo / America

Commenta Stampa

A rivelarlo alla Cbs è Aurelia Fedenism

Usa: Cbs, Dipartimento di Stato coprì "scandali sesso e droga"

Vizi sessuali di diplomatici all'estero tenuti nascosti

Usa: Cbs, Dipartimento di Stato coprì 'scandali sesso e droga'
10/06/2013, 19:59

Washington – Un nuovo scandaolo dopo il Datagate potrebbe coinvolgere ancora l’amministrazione Obama.. La Cbs ha rivelato che il dipartimento di Stato ha coperto e manipolato una serie di rapporti su presunti scandali sessuali e di traffico di droga che hanno visto coinvolto il personale diplomatico. In base ad un 'memo' interno dell'Ispettore generale del dipartimento di Stato sono emersi in particolare 8 casi. Tra questi un agente della sicurezza del dipartimento di Stato a Beirut "ha aggredito sessualmente" uno straniero impiegato come guardia all'ambasciata, e l'accusa che membri della sicurezza dell'ex segretario di Stato, Hillary Clinton, "hanno (ripetutamente) fatto ricorso a prostitute durante viaggi di Stato all'estero".
 Una pratica definita "endemica" e che aveva visto coinvolti anche agenti dei Servizi Segreti, la sicurezza del presidente Barack Obama, in Colombia. Non meno grave "un traffico di droga segreto" nelle vicinanze dell'Ambasciata Usa a Baghdad, che riforniva contractor di società private che proteggevano il personale diplomatico Usa. Tutti casi tenuti segreti. La fonte della Cbs e' Aurelia Fedenism, ex investigatore del dipartimento di Stato. Fedensim ha raccontato di aver ricevuto più volte l'ordine esplicito di fermarsi nelle indagini. La donna cita il caso del 2011 in cui fu scoperto di un ambasciatore in carica, con accesso a dati segretissimi, cliente abituale di un giro di prostitute in un parco pubblico.
  Il diplomatico fu convocato a Foggy Bottom, la sede del dipartimento di Stato, ma poi gli fu consentito di tornare indisturbato al suo incarico.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©