Dal mondo / America

Commenta Stampa

Sermone choc di un pastore battista

Usa: "Chiudiamo i gay in un recinto e lasciamoli morire"



Usa: 'Chiudiamo i gay in un recinto e lasciamoli morire'
23/05/2012, 10:05

MAIDEN (CAROLINA DEL NORD, USA) - Sermone choc, da parte del pastore battista Charles Worley, che ha ilsuo ministero ha Maiden, cittadina della Carolina del Nord, negli Usa. Parlando dei gay, ha detto che bisognerebbe chiuderli in recinti - rigorosamente separati, gay da una parte e lesbiche dall'altra - con protezioni elettrificate per impedir loro di scappare. E poi buttare del cibo dall'alto per farli sopravvivere, finchè non si estinguano per incapacità a riprodursi.
Il sermone è stato ripreso e postato su Youtube, scatenando proteste facilmente comprensibili da parte delle comunità LGBT statunitensi. Che hanno lanciato su Twitter la proposta di una manifestazione di protesta domenica prossima, davanti alla chiesa di Worley.
CHe non se l'è presa solo con i gay, ma anche con il Presidente Barack Obama, definito "assassino di bambini e un amante degli omosessuali". CHe al pastore non siano piaciute le idee pro aborto e a favore dei matrimoni gay del Presidente?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©