Dal mondo / America

Commenta Stampa

E' quanto ha scoperto la commissione difesa del Senato

Usa, componenti contraffatte in Cina sugli aerei militari


Usa, componenti contraffatte in Cina sugli aerei militari
22/05/2012, 18:05

WASHINGTON - Migliaia di componenti elettroniche contraffatte a bordo di mezzi militari americani. Più del 70 per cento di un milione di componenti considerate sospette sono state fabbricate in Cina, il resto in Canada e in Gran Bretagna. È quanto ha scoperto la Commissione difesa del senato al termine di un'inchiesta durata più di un anno. Solo lo scorso gennaio, l'aeronautica ha sospeso rifornimenti provenienti da una compagnia basata a Shenzen, che vendeva le componenti a “contractor” del dipartimento della difesa, dopo l'acquisto di 84mila pezzi sospetti molti dei quali già montati sugli aerei militari. In generale si tratta di componenti «di dimensioni ridotte, incredibilmente sofisticate» scoperte per esempio nei visori notturni e nei sistemi radio e Gps in dotazione agli elicotteri SH-60B della marina, negli aerei cargo C-130J e C27J e negli aerei della marina P-(A Poseidon. La Commissione ha inoltre deplorato la Cina per non aver chiuso le compagnie manufatturiere in cui sono state prodotte le componenti e per non aver concesso i visti di ingresso allo staff della commissione incaricato di svolgere l'inchiesta. «Componenti elettroniche contraffatte sono vendute apertamente nei mercati pubblici in Cina», si spiega. «Invece che riconosce l'esistenza del problema e procedere in modo aggressivo per chiudere le compagnie coinvolte, il governo cinese ha cercato di evitare i controlli», si legge inoltre.  La Commissione deplora anche la scarsa efficacia del programma governativo per lo scambio dei dati industriali, il Gidep, che ha come obiettivo proprio quello di evitare l'acquisto di componenti contraffatte. Fra il 2009 e il 2010, il Gidep ha infatti ricevuto solo 217 notifiche di componenti contraffatte, la maggioranza delle quali presentare solo da sei compagnie. Solo 13 denunce provenivano da agenzie del governo.

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©