Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

USA: CONDANNATA ALL'ERGASTOLO LA DONNA CHE UCCISE LA FIGLIA NEL MICROONDE


USA: CONDANNATA ALL'ERGASTOLO LA DONNA CHE UCCISE LA FIGLIA NEL MICROONDE
09/09/2008, 11:09

China Arnold, la donna che è accusata di avere ucciso, nell'agosto del 2005, la figlia di appena un mese di vita nel microonde, è stata condannata all'ergastolo. Ed ha evitato la pena di morte solo perchè la giuria non ha raggiunto l'unanimità. Secondo l'accusa, la donna agì così per vendicarsi del fidanzato, Terrel Talley, che voleva lasciarla. Infatti la bambina presentava forti ustioni interne, ma quasi nessuna esterna; inoltre nel forno a microonde fu trovato il DNA della bambina. Inoltre è stata portata la testimonianza di una compagna di cella della Arnold, la quale ha riferito che la donna avrebbe raccontato di avere agito così perchè non voleva che Terrel scoprisse che la piccola Paris Talley non era biologicamente sua figlia, ma frutto di un'altra relazione.

Invece China Arnold si è sempre dichiarata innocente, asserendo che il delitto è stato commesso da altri. E la difesa della donna ha preannunciato ricorso contro questa sentenza, affermando di poter provare che il colpevole è qualcun altro.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©