Dal mondo / America

Commenta Stampa

L'uomo ha ingoiato un veleno dopo la sentenza

Usa: condannato per incendio doloso, si suicida in aula



Usa: condannato per incendio doloso, si suicida in aula
29/06/2012, 21:06

PHOENIX (USA) - Gli Stati Uniti sono sotto shock, dopo aver assistito in TV al suicidio di un uomo, che ha scelto quella strada per sfuggire ad una condanna a 15 anni e 9 mesi per incendio doloso.
La vittima è Michael Marin, 53 anni, ex agente di borsa. Da alcuni anni aveva difficoltà economiche, tanto che non riusciva neanche a pagare il mutuo che aveva contratto per la casa. Poi nel 2009 un incendio che distrusse la casa e dal quale Marin riuscì a salvarsi per miracolo. Ma secondo il Procuratore, l'incendio venne provocato dallo stesso Marin per non dover pagare parte del mutuo. Ed è proprio su questa accusa che oggi l'ex agente di borsa è stato condannato.
Quello che ha fatto in aula lo si può vedere dal filmato: il giudice legge la sentenza, Marin si porta le mani al viso, ma la mano sinistra rimane chiusa a pugno. Poi la mano scende verso la bocca, si apre e si vede chiaramente che ingoia qualcosa. Pochi minuti dopo, mentre era ancora in Tribunale, si è sentito male ed è morto nel giro di pochi minuti, senza che si sia riusciti a capire quale sostanza abbia ingerito.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©