Dal mondo / America

Commenta Stampa

Giovedì verranno votate due leggi diverse

Usa: democratici e repubblicani provano a chiudere lo shutdown


Usa: democratici e repubblicani provano a chiudere lo shutdown
23/01/2019, 09:49

WASHINGTON (USA) - E' ormai quasi un mese che negli Stati Uniti c'è il shutdown, cioè il blocco di tutte le agenzie federali (tranne quelle indispensabili) a causa della impossibilità di pagare i dipendenti, per mancanza di una legge di bilancio che stanzi i soldi. Tutto nasce dalla pretesa del presidente Donald Trump di inserire un finanziamento di 5,7 miliardi di dollari per costruire il muro al confine col Messico; muro che i democratici non vogliono assolutamente. 

E così i rappresentanti dei democratici e dei repubblicani al Senato hanno raggiunto un accordo: verranno presentate due leggi, sperando che almeno una delle due raccolga i 60 voti (su 100) necessari perchè venga approvata. Cosa non facile, dato che serve che una delle due leggi raccolga il favore della controparte. La proposta repubblicana ricalca la proposta lanciata da Trump: se i democratici voteranno a favore del muro, per tre anni i "dreamers" potranno restare negli Usa. I "dreamers" sono i figli dei migranti, entrati negli Usa illegalmente quando erano molto piccoli. Per loro Obama aveva previsto un percorso agevolato per ottenere la cittadinanza americana, ma Trump aveva cancellato tutto, ritrasformandoli in clandestini. Ma i democratici accetteranno un finanziamento definitivo in cambio di una promessa a tempo che può essere cancellata in qualsiasi momento? La proposta democratica è invece di approvare il pagamento degli stipendi fino all'8 febbraio, lasciando però l'incognita del cosa succederà dopo. Insomma, ci sarebbero solo due settimane di tregua. Ma questa proposta sarà approvata da Trump, che ha promesso di mettere il veto a qualsiasi legge economica che non contempli il finanziamento per il muro? Non è detto quindi che giovedì si risolva qualcosa. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©