Dal mondo / America

Commenta Stampa

I danni stimati sono di 2 miliardi di dollari

Usa: emergenza Mississippi, ok all’apertura delle chiuse


Usa: emergenza Mississippi, ok all’apertura delle chiuse
14/05/2011, 21:05

STATI UNITI – Nel sud degli Stati Uniti è sempre più drammatica la situazione per l’esondazioni del Mississippi, il terzo fiume più lungo d’America. Per evitare ulteriori inondazioni nella zona di New Orleans e Baton Rouge, le autorità locali hanno predisposto le misure necessarie per aprire dopo 38 anni le chiuse di Morganza, grazie alle quali il flusso d’acqua dovrebbe diminuire. Una svolta importante, che però comporterà l’allagamento di migliaia d’ettari di campagna e la definitiva crisi di moltissime imprese agricole, che dovranno accollarsi danni per oltre 2 miliardi di dollari.
Sostegno agli agricoltori d’oltreoceano arriva anche da Coldiretti. “Al danno materiale della distruzione del raccolto si aggiunge quello dell’inagibilità del trasporto fluviale. L’emergenza potrebbe causare tensioni anche sui prezzi internazionali dei prodotti agricoli”. Intanto, sono circa 25mila le persone che si apprestano ad abbandonare le proprie abitazioni. “Il mio consiglio personale – spiega il governatore della Louisiana, Bobby Jindal – è quello di non aspettare, bisogna cominciare già adesso a lasciare le case”.

Commenta Stampa
di Dario Palladino
Riproduzione riservata ©