Dal mondo / America

Commenta Stampa

Obama è in leggero vantaggio, ma conteranno gli Stati-chiave

Usa: già iniziate le votazioni per scegliere il Presidente


Usa: già iniziate le votazioni per scegliere il Presidente
06/11/2012, 08:56

WASHINGTON (USA) - Oggi è il giorno decisivo per la sfida tra Barack Obama e Mitt Romney, per decidere chi sarà il prossimo Presidente Usa. Tra poco più di 12 ore si saprà se il Presidente di colore otterrà un rinnovo della fiducia dei cittadini statunitensi oppure se sarà il ricchissimo mormone, schierato apertamente dalla parte dei ricchi e che tratta con disprezzo "il 47% della popolazione" (come da lui stesso ammesso) più povera a tentare di togliere il Paese dalle secche della crisi economica. 
 I sondaggi disegnano un Paese spaccato a metà, con un distacco tra i due candidati che si misura in pochi punti percentuali. Ma Obama dovrebbe conquistare Ohio e Florida, che da sempre sono due Stati decisivi. Infatti è bene ricordare che negli Usa i voti si assegnano così: si verifica Stato per Stato chi vince tra i due candidati. Ad ogni Stato corrisponde un certo numero di "Grandi Elettori"; vince chi riesce ad assicurarsi più "Grandi Elettori". E Ohio e Florida sono tra gli Stati che ne mettono a disposizione di più. I risultati finali sono previsti come al solito nella notte, entro le 6 ore dalla chiusura dei seggi. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©