Dal mondo / America

Commenta Stampa

6 settimane in cambio di trattativa sulla legge sanitaria

Usa: i repubblicani offrono ad Obama una tregua sullo shutdown


Usa: i repubblicani offrono ad Obama una tregua sullo shutdown
10/10/2013, 21:22

WASHINGTON (USA) - John Boehner ed Eric Cantor, leader dei Repubblicani, hanno fatto una offerta di tregua al presidente americano Barack Obama: una legge che innalzi il tetto del debito pubblico per 6 settimane, in cambio della trattativa sulla Obamacare, la legge che allarga l'assistenza sanitaria minima ad altre 35 milioni di persone. Questo permetterebbe di salvare gli Usa: hanno fondi fino al 17 ottobre. Quel giorno, secondo i calcoli, verranno raggiunti i 16.700 miliardi di dollari che sono il punto massimo raggiungibile. Invece accettando l'offerta dei repubblicani, si avrebbe tempo fino a fine novembre per fare una legge più sistematica. Legge che però secondo i repubblicani deve comprendere l'eliminazione o comunque una forte riduzione del sistema previsto dall'Obamacare. 
I democratici sono incerti se accettare o meno, ma su una cosa concordano: nessuna tregua se non si parlerà anche di trovare i fondi per far cessare lo shutdown, cioè il licenziamento temporaneo di 800 mila dipendenti federali a cui non è possibile pagare lo stipendio. In particolare i repubblicani devono votare la legge di bilancio per il 2014, bloccata al Congresso dall'ostruzionismo dei repubblicani che non vogliono farsi scavalcare politicamente a destra dai Tea Party

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©