Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

USA: IL 10 DICEMBRE I GAY NON ANDRANNO AL LAVORO PER PROTESTA


USA: IL 10 DICEMBRE I GAY NON ANDRANNO AL LAVORO PER PROTESTA
24/11/2008, 11:11

Probabilmente neanche gli organizzatori del referendum "Proposta 8", votato in California, avevano immaginato di sollevare un vespaio del genere. Ma avere vinto quel referendum, che sancisce la possibilità di matrimoni solo tra persone di sesso differente, ha sollevato la protesta della popolazione omosessuale statunitense, che vede leso un proprio diritto, come è giusto che sia, da una norma discriminatoria. E così il 10 dicembre prossimo, in concomitanza con l'International Human Rights Day, è stato proclamato negli USA il Day Without Gay, cioè una giornata in cui gli omosessuali americani non dovrebbero andare al lavoro in quanto "troppo gay per farlo", come dovrebberodichiarare al proprio datore di lavoro. Ma questo è pericoloso perchè in molti Stati essere gay è un motivo sufficiente per essere licenziati. Gli organizzatori, che stanno cercando di ottenere anche una mobilitazione via web, sperano di ripetere i successi del Day Without Mexicans, tenuto nel 2006 per protestare contro l'ondata di razzismo e xenofobia scatenata dopo le elezioni di George W. Bush alle elezioni presidenziali del 2004.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©