Dal mondo / America

Commenta Stampa

Pm intende chiedere la pena di morte per omicidio aggravato

Usa: il Dna dimostra che Castro è il padre della bambina


Usa: il Dna dimostra che Castro è il padre della bambina
10/05/2013, 19:28

CLEVELAND (OHIO) - Mentre è in carcere, con scarissime possibilità di uscire, Ariel Castro, ormai soprannominato "il mostro di Cleveland", per aver rapito tre adolescenti ed averle tenute prigioniere per 10 anni, le indagini proseguono. L'ultima novità riguarda la bambina con cui Amanda Berry è scappata dalla casa e ha dato l'allarme. Il test del Dna ha dimostrato che è figlia della Berry e di Castro, confermando quindi che sono avvenuti gli stupri. 
Intanto il Procuratore Timothy Mcginthy, titolare del caso, ha già anticipato che intende chiedere la pena di pena di morte per omicidio aggravato. L'omicidio è quello dei feti abortiti dalle donne, che sono state colpite violentemente con calci all'addome quando erano incinte. A questo si aggiunge il sequestro di persona, gli stupri ripetuti e il fatto che le tre donne erano state ridotte praticamente in schiavitù. Rilasciati invece i due fratelli di Ariel Castro, considerati innocenti ed estranei alla vicenda. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©