Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Ma l'ambasciatore pakistano nega i fatti

Usa: il Mullah Omar ha avuto un infarto, ricoverato in Pakistan

Ci sarebbe stato anche un danno al cervello

Usa: il Mullah Omar ha avuto un infarto, ricoverato in Pakistan
19/01/2011, 11:01

KARACHI (PAKISTAN) - Il Mullah Omar, numero 1 di Al Qaeda in Afghanistan e ricercatissimo dall'esercito Usa, si troverebbe in Pakistan, ricoverato in ospedale in gravi condizioni. E' quanto riferisce il Washington Post, citando come fonte un medico dell'ospedale. Il capo di Al Qaeda avrebbe avuto un infarto lo scorso 7 gennaio ed immediatamente portato in un ospedale vicino a Karachi, città pakistana, con la collaborazione dell'Isi, il servizio segreto pakistano. Qui è stato accertato che il mullah ha avuto anche un versamento di sangue nel cervello, che gli ha creato ulteriori problemi, tra cui problemi nell'articolazione della parola. Dopo 3 o 4 giorni di cura, il capo militare e religioso è stato dimesso dall'ospedale con una prognosi buona a condizione che restasse a riposo ancora per alcune settimane.
Una ricostruzione che però viene negata dall'ambasciatore pakistano negli Stati Uniti, Husain Haqqani, che ha liquidato la vicenda come frutto di informazioni sbagliate ricevute dal quotidiano.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©