Dal mondo / America

Commenta Stampa

Ma senza truppe di terra e limitata a 60 giorni

Usa: il Senato dà l'Ok ad Obama per la guerra in Siria


Usa: il Senato dà l'Ok ad Obama per la guerra in Siria
04/09/2013, 09:04

WASHINGTON (USA) - Il Senato Usa si prepara a dare il via libera ad Obama per l'attacco alla Siria. I leader di maggioranza ed opposizione, secondo indiscrezioni, hanno raggiunto l'accordo su una bozza che prevede un attacco limitato a 60 giorni di durata e senza l'impiego di soldati a terra. In pratica, saranno solo bombardamenti aerei, per colpire i gangli nevralgici del Paese (caserme, depositi di cibo, sistemi per il rifornimento di acqua, luce, gas, benzina, ecc.) per permettere all'esercito mercenario e ad Al Qaeda di conquistare posizioni chiave. A questo si unisce il sostanziale via libera avuto dal portavoce del Congresso, il repubblicano John Boehner. 
Ma Putin frena, con una specificazione molto diplomatica: la Russia è disposta a dare il proprio via libera, ma "solo se fosse comprovato che il regime di Bashar al-Assad è effettivamente responsabile dell'impiego di armi chimiche". E comunque l'attacco, ha specificato la Russia, va sferrato nell'ambito di una autorizzazione dell'Onu e nei limiti fissati da un eventuale mandato. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©