Dal mondo / America

Commenta Stampa

Aveva dato il via libera all'uccisione di 700 grizzlies

Usa: il Tribunale ferma le manie venatorie di Trump a Yellowstone


Usa: il Tribunale ferma le manie venatorie di Trump a Yellowstone
25/09/2018, 09:35

WASHINGTON (USA) - C'è una totale incompatibilità tra il presidente statunitense Donald Trump e la legge. Ogni volta che ha a che fare con la legge, subisce una sconfitta. 

L'ultima in ordine di tempo riguarda i grizzlies, i maestosi orsi tipici degli Usa e del Canada. Trump li ha tolti dalla lista delle specie in via di estinzione e aveva dato il permesso per l'abbattimento di 700 orsi, con somma felicità di cacciatori e allevatori che già si fregavano le mani davanti all'idea di un bel tappeto fatto con pelliccia di grizzly. 

Ma gli ambientalisti hanno fatto ricorso, sostenendo che le popolazioni di orsi negli altri 48 Stati al di fuori del parco di Yellowstone è ancora ridotta ai minimi termini e quindi non si può cacciare quello che alla fine è l'unico nucleo esistente al mondo. Insomma, non ci sono i presupposti per considerarli lontani dal rischio di estinzione. E il giudice ha accolto il ricorso, reinserendo il grizzly tra le specie a rischio di estinzione. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©