Dal mondo / America

Commenta Stampa

Corte d'Appello di Atlanta colpisce il cuore della riforma

Usa: la riforma sanitaria di Obama giudicata incostituzionale


Usa: la riforma sanitaria di Obama giudicata incostituzionale
13/08/2011, 09:08

ATLANTA (USA) - Duro colpo ad uno dei punti fondamentali dell'Amministrazione di Barack Obama: la riforma sanitaria è incostituzionale in uno dei suoi punti fondamentali. Secondo la Corte d'Appello di Atlanta, la norma che obbliga tutti i cittadini a procurarsi una assicurazione medica, pena sanzioni, è incostituzionale, perchè viziata da un eccesso di autorità. La norma è fondamentale, in quanto è quella che garantisce la copertura finanziaria all'intera riforma; senza di essa, l'intera norma rischia di crollare.
Appresa la notizia, la Casa Bianca ha annunciato che verrà fatto ricorso alla Corte Suprema, in quanto la norma è considerata costituzionale, dato che chi non si assicura costringe gli enti locali o federali ad assumersi i costi relativi ad eventuali cure; costi che poi ricadono sui cittadini.
Il problema è che anche questa sentenza, dati i tempi tecnici necessari, avverrà tra circa un anno, cioè tra la fine delle primarie presidenziali e l'inizio delle convention per la nomina dei candidati dei repubblicani e democratici. Insomma, in uno dei periodi più caldi, dal punto di vista della propaganda elettorale in vista della nomina del successore di Barack Obama.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©