Dal mondo / America

Commenta Stampa

Vanificate le riforme decise da Obama

Usa: le assicurazioni sanitarie salgono del 26%


Usa: le assicurazioni sanitarie salgono del 26%
07/01/2013, 10:05

WASHINGTON (USA) - Continuano a salire i costi delle assicurazioni private negli Stati Uniti. Nell'ultimo anno, i prezzi in media sono saliti del 26%, con punte del 30% in California. Il tutto alla faccia del cosiddetto "Obama-care", cioè la riforma sanitaria voluta dall'attuale presidente Usa, che doveva calmierare i costi. 
QUesto per due motivi. Il primo è che la riforma entrerà in vigore solo nel 2014; per cui le assicurazioni stanno aumentando i prezzi in maniera spropositata. E comunque anche dopo il 2014, non è detto che i prezzi calino sul serio. Infatti nella legge è lasciata ai singoli Stati la libertà di decidere il livello di controllo. Per cui per esempio nella California il controllo è un semplice monitoraggio; a New York chi aumenta troppo i prezzi incorrerà in pesanti sanzioni. 
Per ora, l'unico modo di contenere questi aumenti è quello di presentare una certa forza contrattuale. Per cui le grandi aziende, che possono mettere sul piatto centinaia di assicurazioni, ottengono aumenti molto inferiori, sotto il 5%; i piccoli invece pagano cifre piene.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©