Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Sarebbero intercettazioni telefoniche fatte in Siria

Usa: "Le prove sulle armi chimiche di Assad? Le mostreremo domani"


Usa: 'Le prove sulle armi chimiche di Assad? Le mostreremo domani'
28/08/2013, 09:00

DAMASCO (SIRIA) - Gli Usa non si fermano e quindi monta la campagna mediatica per giustificare il prossimo attacco alla Siria. Collabora in questo anche il Washington Post, che in un suo articolo di oggi riferisce che domani (cioè dopo l'inizio dell'attacco, secondo le indiscrezioni) gli Usa renderanno pubblico un report dell'Office of the Director of National Intelligence in cui ci sarebbe la prova che Assad ha usato armi chimiche sulla popolazione siriana. Sempre secondo il quotidiano americano, si tratterebbe di intercettazioni telefoniche tra un funzionario del governo siriano e un responsabile dell'unità che gestisce le armi chimiche, in cui si parla dell'attacco avvenuto. 
Secondo il Wall Street Journal, ci sarebbero anche informazioni provenienti dai servizi segreti israeliani, a proposito dlelo spostamento dell'unità per l'uso di armi chimiche nel sobborgo di Damasco dove i missili sarebbero stati  lanciati. 
Intanto Gran Bretagna e Francia hanno dato ufficialmente la propria disponibilità a bombardare la Siria al fianco degli Usa. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©