Dal mondo / America

Commenta Stampa

USA: l'omicida antisemita rischia la pena di morte


USA: l'omicida antisemita rischia la pena di morte
12/06/2009, 17:06

Rischia il patibolo l'anziano antisemita che mercoledi' e' entrato nel museo dell'Olocausto di Washington e ha ucciso una guardia di colore prima di essere ferito da un altro agente. James von Brunn, 88 anni, e' stato colpito al viso ed e' in condizioni gravi, ma il procuratore Channing Phillips ha annunciato che se sopravvivera' andra' incontro all'ergastolo senza possibilita' di remissione in liberta' o alla pena di morte. Nell'auto che von Brunn aveva lasciato in doppia fila davanti al museo prima di entrare e sparare sono stati trovati fogli di carta con nomi e indirizzi, ma - ha sottolineato la polizia - non una lista di obiettivi. C'era, invece, un taccuino su cui aveva scritto frasi come "L'olocausto e' una menzogna" e "Obama e' un burattino nelle mani dei giudei". L'Fbi ha reso noto che von Brunn era un noto "antisemita e supremazista che aveva creato siti web e fomentava l'odio contro i neri, gli ebrei" e le altre comunita' "non ariane". Nella sua casa sono state trovate altre armi oltre a volantini e pubblicazioni antisemite.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©