Dal mondo / America

Commenta Stampa

Un capitano dei marines ha chiesto il sì al suo compagno

Usa: matrimonio gay alla Casa Bianca


Phelps e Schock dopo la proposta di matrimonio
Phelps e Schock dopo la proposta di matrimonio
18/12/2012, 15:48

WASHINGTON (USA) - Ci sono tanti posti, dove poter chiedere la mano al proprio partner. Ma per il capitano dei marines Matthew Phelps il posto migliore è stato quello che è il suo posto di lavoro. Phelps infatti fa parte del reparto che si occupa della protezione della Casa Bianca. E qui ha fatto la sua proposta di matrimonio al suo compagno, Ben Schock, che conosce da una decina di anni. Ha avuto l'autorizzazione dei coniugi Obama per poter celebrare il matrimonio alla Casa Bianca nella primavera prossima. 
Di per sè la notizia ha un alto valore simbolico. Innanzitutto perchè si tratta di un soldato, una categoria a cui fino a poco tempo fa non era permesso ammettere la propria omosessualità (in base al principio della legge chiamata "don't ask, don't tell", cioè "non chiedere, non dire"); poi perchè il fatto di chiederlo alla Casa Bianca dà una sorta di protezione istituzionale al matrimonio gay; e visto che ci sono molti Stati che stanno facendo resistenza all'introduzione di leggi simili, questo può servire per sbloccare la situazione. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©