Dal mondo / America

Commenta Stampa

"Mangia alimenti non salutari, cause dell'obesità"

Usa, medici contro Obama: "Troppi hot dog in pubblico"

"E' di cattivo esempio"

Usa, medici contro Obama: 'Troppi hot dog in pubblico'
09/05/2012, 18:05

NEW YORK - Basta con hamburger, hot-dog e patatine fritte, almeno in pubblico. Il monito arriva da un'associazione di medici di Washington ed è rivolto niente di meno che al presidente degli Stati Uniti. Barack Obama, infatti, viene criticato per farsi troppo spesso riprendere mentre mangia alimenti poco salutari, con ingredienti che sono tra le cause principali dell'obesità e di altre malattie, spesso letali per grandi e piccini. La passione del presidente per lo “junk food”, tra l'altro, stride con la martellante campagna salutista portata avanti dalla First Lady, che non perde occasione pubblica per rilanciare la sua battaglia contro il cibo spazzatura e le terribili conseguenze di una cattiva alimentazione, soprattutto sui bambini. Non passa settimana che Michelle non si mostri almeno una volta davanti alle telecamere per promuovere la sua iniziativa “Let's Move”, mentre compie flessioni, corre, balla, saltella o coltiva l'orto sul prato della Casa Bianca. Tutto questo mentre il “Commander in chief” dà invece «il cattivo esempio» - denuncia il Physicians Committee for Responsible Medicine - facendosi più volte vedere in pubblico mentre addenta cibo poco raccomandabile, da “fast food”. Come l'hot dog consumato di recente col premier britannico David Cameron durante una partita di basket in Ohio o il cheesburger gustato assieme al presidente russo Dimitri Medvedev. L'associazione di Washington ha quindi deciso di lanciare una petizione per far approvare un ordine esecutivo che metta al bando foto e immagini ufficiali di questo tipo. «La Casa Bianca non farebbe mai fare una foto con il presidente che fuma - ha detto Susan Levin, nutrizionista - perchè allora farlo vedere mentre mangia cibo che può causare il cancro? Gli hot-dog, gli hamburger e altri cibi poco salutari ogni anno uccidono più americani di quanto faccia il tabacco. Il presidente può mangiare come vuole in privato, ma in caso di eventi pubblici i nostri leader sono modelli di comportamento». Obama ha avuto illustri predecessori per quel che riguarda la passione per lo “junk food”. Prima di lui, le foto del presidente Franklin Delano Roosevelt mentre mangia hot dog hanno fatto sì che si registrasse all'epoca un'impennata nelle vendite di quel prodotto a livello nazionale. E l'ex presidente Bill Clinton è più volte assurto agli onori delle cronache per la sua passione per gli hamburger e per le diete impostegli dalla moglie Hillary. Attualmente, secondo gli ultimi dati, gli americani consumano sette miliardi di hot dog nel periodo che va dal Memorial Day e Labor Day, cioè da maggio a settembre.

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©