Dal mondo / America

Commenta Stampa

Le autorità statunitensi hanno i file di 35 mila persone

Usa: messe on line le immagini dei body scanner



Usa: messe on line le immagini dei body scanner
17/11/2010, 15:11

Usa - Quando furono installati i primi body scanner, le autorità statunitensi garantirono i cittadini che non avrebbero salvato immagini e dati sulle persone inquadrate e "denudate" dal sistema elettronico di scansione. Lo dissero per porre un limite alle tante proteste della gente comune, che mal sopportava questa intrusione della propria privacy. Ma oggi il blog Gizmodo (specializzato nelle nuove tecnologie) pubblica su Youtube dei video dove si vedono persone perquisite con il body scanner e i cui dati sono memorizzati dall'autorità. Nel video allegato, ci sono le immagini di un vecchio apparecchio, sito all'ingrasso del Tribunale di Orlando, in Florida. Come si può vedere, le immagini non sono un gran che. Ma i modelli più recenti hanno una definizione eccezionale, è quasi una foto senza vestiti. Allora la domanda è: che garanzie ci sono che le immagini del corpo di una bella donna o magari dei bambini che passano sotto l'apparecchiatura non diventino poi oggetto di commercio? Perchè adesso sono ben più appetibili, di quelle di una volta. Una domanda alla quale non si può rispondere. Si può solo ammirare come, in nome della sicurezza, ci stiano pribvando di qualsiasi diritto, anche di quello della privacy

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©