Dal mondo / America

Commenta Stampa

Primo esperimento di questo tipo. I risultati tra tre mesi

Usa: modificato Dna di un paziente per curarlo


Brian Madeux in un letto di ospedale
Brian Madeux in un letto di ospedale
15/11/2017, 10:12

OAKLAND (CALIFORNIA, USA) - Per la prima volta, un paziente è stato curato mediante una modifica del Dna. Si tratta di Brian Madeux, 44 anni, affetto da una grave patologia genetica. La cura è effettuata mediante l'iniezione di virus che dovrebbero "depositare" nel Dna umano un frammento con la giusta sequenza di istruzioni genetiche; questo frammento andrebbe a sostituire quello malato, eliminando la malattia. 

Ci vorranno tre mesi per sapere se la terapia funziona. Il rischio è che il frammento si posizioni in un punto o in un modo non previsto oppure che muti, creando più danni di quelli che deve risolvere. Si tratta di una terapia finora testata solo su animali. Ma già si pensa di utilizzarla per altre malattie, come l'emofilia o il cancro. 

In ogni caso, questa nuova terapia, se dovesse funzionare, potrebbe aprire le porte a delle cure innovative per molte malattie. Ma potrebbe anche causare nuove malattie: il Dna è fragile, e modificarlo è pericoloso. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©