Dal mondo / America

Commenta Stampa

Forse un infarto la causa della morte

Usa: muore mentre lavora al PC, ma nessuno se ne accorge

Solo il giorno dopo gli inservienti chiamarono l'ambulanza

Usa: muore mentre lavora al PC, ma nessuno se ne accorge
18/02/2011, 17:02

USA - Rebecca Wells aveva 51 anni e lavorava in un ufficio comunale di Los Angeles. Venerdì scorso, come tutti i giorni, era entrata nel suo "cubicolo": una scrivania, una sedia ed un PC, isolato dal resto del mondo da tre divisori, secondo quella che è la postazione standard per gli impiegati comunali. Ma da quel cubicolo non è più uscita: forse un infarto o forse un ictus l'hanno stroncata e lei è rimasta lì, seduta e col corpo adagiato sulla tastiera del computer.
La cosa più assurda è che nessuno se ne è accorto, che lei non era più viva. Anche il fatto che abbia saltato la pausa pranzo non ha destato sospetti, dato che la donna era considerata una stakanovista. E così il cadavere è rimasto fino al sabato, quando gli inservienti hanno visto il corpo e hanno visto che non rispondeva. Hanno chiamato una ambulanza, che però ha solo potuto verificare il decesso della donna, che era anche in uno stato di rigor mortis.
C'è da chiedersi se questo non sia un segno di quello che ci aspetta in un futuro: lavorare fino alla morte, isolati dal mondo, senza conoscere il nome o il volto di chi lavora ad un metro da noi.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©

Correlati