Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

USA: NEI SONDAGGI OBAMA VOLA, RISPETTO AL RIVALE


USA: NEI SONDAGGI OBAMA VOLA, RISPETTO AL RIVALE
23/10/2008, 10:10

Aumenta ancora la forbice tra i  candidati alle elezioni presidenziali americane. Secondo Zogby, Obama è salito al 52% dei consensi, mentre McCain scende al 40%, con una differenza di 12 punti. Inoltre, andando a vedere Stato per Stato, si vede che Obama sale anche in Stati tipicamente repubblicani, come quelli del sud est, come la Virginia. A fare da zavorra a McCain probabilmente ci sono anche quelle che ormai è un eufemismo chiamare gaffes da parte di Sarah Palin. Che adesso si stanno spostando sul lato economico, argomento su cui i cittadini statunitensi sono particolarmente sensibili, data la crisi in atto. E dubito che abbia fatto piacere a molti sapere che Sarah Palin e famiglia hanno usato 150 mila dollari della campagna elettorale per acquistare capi firmati "Valentino" o altri di alta classe; lo stesso dicasi per la scoperta di quello che viene definito il "travelgate", cioè il fatto che, da governatrice dell'Alaska, la Palin abbia addebitato alle spese statali alcuni viaggi e soggiorni delle proprie figlie in vacanza.

A proposito della Palin, sta diventando un vero e proprio fenomeno di massa. Negli Stati Uniti, la sua è una delle maschere più richieste per la imminente festa di Halloween, anche perchè è la più semplice: parrucca e occhiali sottili e quadrati. Magari in versione sexy cacciatrice (mimetica da cacciatore con minigonna e fucile di plastica) o "Miss Alaska" (con fascia di ordinanza). Oltre a questo, ci sono sue imitatrici non solo negli USA, ma anche in altre parti del mondo. Se non ci vogliamo allontanare da casa nostra, basta vedere l'imitazione che viene fatta da Caterina Guzzanti a "Parla con me" o quella che fa vedere come spot di Paola Cortellesi, entrambi su Rai3. Per dovere di cronaca, è giusto ricordare anche l'imitazione nel film porno fatto dalla Hustler, "Who's Naylin' Pailin", di cui è uscito uno spezzone su Youtube. In quel pezzo, ottima la battuta quando due soldati russi bussano alla porta della finta Palin (nella foto) in Alaska e le chiedono: "Possiamo telefonare al Cremlino?". Lei, quando sente la parola "Cremlino" risponde: "Scusatemi, ma non capisco le lingue straniere" (chiaro il riferimento a quando la Palin disse che era una esperta di affari internazionali perchè dal suo ufficio in Alaska lei vedeva le coste russe).

E c'è da dubitare che questo deponga a favore delle qualità della governatrice dell'Alaska come vice Presidente di quella che è considerata ancora la nazione più forte del mondo.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©