Dal mondo / America

Commenta Stampa

Ancora una volta, litigi tra democratici e repubblicani

Usa: niente sussidi di disoccupazione per 1,3 milioni di persone


Usa: niente sussidi di disoccupazione per 1,3 milioni di persone
28/12/2013, 13:46

WASHINGTON (USA) - Ancora una volta, un contrasto tra repubblicani e democratici blocca gli Stati Uniti. E a pagarne le conseguenze sono come sempre i cittadini. 
Questa volta la discussione è sui sussidi di disoccupazione. Per legge, chi non lavora ha diritto ad un sussidio di disoccupazione di almeno 1100 dollari per un periodo che va dalle 26 alle 99 settimane (cioè da 6 mesi a 2 anni), a seconda dello Stato. Ma la norma non è stata rifinanziata, dato che i repubblicani - ostili a qualunque spesa pubblica che non sia militare, a prescindere - bloccano l'approvazione della legge. E questo significa che a partire dalla settimana prossima i sussidi verranno concessi solo a coloro che sono disoccupati da meno di 26 settimane. Il che vuol dire che circa 1,3 milioni di statunitensi si troveranno improvvisamente senza una fonte di reddito. E se la legge non venisse rifinanziata, alla fine del 2014 saranno almeno 5 milioni gli statunitensi nelle stesse condizioni. 
Per ora, la discussione verte su un provvedimento tampone: prosecuzione della situazione con i vecchi parametri per tre mesi, e poi si vedrà. Ma intanto la situazione di maggioranze contrapposte tra Congresso e Senato sta costringendo la politica Usa in un angolo, mentre il mondo va avanti anche senza di loro. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©