Dal mondo / America

Commenta Stampa

Spesi 52mld di dollari nel primo weekend del black friday

Usa: Non c'è crisi per lo shopping di natale


Usa: Non c'è crisi per lo shopping di natale
28/11/2011, 12:11

Nel weekend del Black Friday, ossia venerdì nero, è negli Stati Uniti il primo venerdì successivo al Thanksgiving Day, il Giorno del Ringraziamento, e tradizionalmente dà inizio alla stagione dello shopping natalizio. Non c'è crisi che tenga per lo shopping natalizio americano. Si tratta di un giorno, per quanto non festivo, particolarmente importante sotto l'aspetto commerciale poiché costituisce un valido indicatore sia sulla predisposizione agli acquisti, sia indirettamente sulla capacità di spesa dei consumatori americani tanto da essere attentamente osservato e atteso dagli analisti finanziari e dagli ambienti di borsistici americani e internazionali. E cosi anche gli analisti hanno avuto quello cheaspettavano, ovvero una bella sorpresa, difatti si è registrato un nuovo record di vendite, per una spesa di oltre 52 miliardi di dollari, facendo evidenziare un aumento del 16% rispetto all'anno scorso. Secondo i dati raccolti dal National Retail Federation, 226 milioni di persone si sono recati nei grandi magazzini durante il fine settimana, con un rialzo del tasso di frequentazione del 6,6%. La spesa media è stata di 398,62 dollari contro i 365,34 dollari del 2010. Tra i più comperati i prodotti dell'elettronica. Un segnale positivo per l'economia americana, che si basa principalmente sulla spesa dei consumatori (i consumi pesano per quasi il 70% sull'economia Usa, secondo una stima di Bloomberg) e che va a rinforzare l'ultimo dato sulle vendite al dettaglio. Secondo il Dipartimento del Commercio, le vendite al dettaglio sono cresciute del 2,3% nel terzo trimestre dell'anno rispetto al corrispondente periodo del 2010. Si tratta del ritmo di crescita più veloce del 2011.

Commenta Stampa
di Maurizio Abbruzzese Saccardi
Riproduzione riservata ©