Dal mondo / America

Commenta Stampa

La replica del presidente sullo shutdown

Usa, Obama ai repubblicani: "basta con le farse e votate"


Usa, Obama ai repubblicani: 'basta con le farse e votate'
05/10/2013, 17:37

WASHINGTON - "Basta con queste farse ora votate": il presidente Usa Barack Obama torna sullo shutdown nel suo discorso settimanale e chiede con forza ai repubblicani il voto per licenziare il bilancio e procedere nel finanziamento dei programmi di governo. Obama ha raccontato di avere in questi giorni ricevuto numerose lettere "strazianti" da parte dei cittadini colpiti dalla chiusura degli esercizi governativi. "E sono sicuro che i repubblicani della Camera hanno ascoltato le stesse storie". Obama ha ricordato che il senato Usa ha già approvato il provvedimento per finanziare il bilancio, aggiungendo che "ci sono abbastanza voti repubblicani e democratici alla Camera dei Rappresentanti per fare la stessa cosa e porre fine allo shutdown immediatamente". "Non paghero' alcun riscatto - ha aggiunto il presidente Usa - in cambio della riapertura del governo e certamente non paghero' alcun riscatto per un aumento del tetto del debito". Obama ha ripetuto di essere "pronto a lavorare con qualunque partito per far crescere l'economia, creare lavoro e mettere in ordine i conti nel lungo periodo". "Ma non lavorero' - ha aggiunto - all'ombra di minacce per la nostra economia".

Commenta Stampa
di Armando Brianese
Riproduzione riservata ©