Dal mondo / America

Commenta Stampa

Lo shutdown è il motivo della rinuncia.

Usa, Obama cancella le ultime 2 tappe missione Asia


Usa, Obama cancella le ultime 2 tappe missione Asia
04/10/2013, 09:22

Washington - Lo "shutdown", il blocco parziale dell'amministrazione federale Usa, ha portato Barack Obama a decidere di cancellare del tutto la sua prevista missione asiatica. Dopo quelle in Malaysia e nelle Filippine, Obama ha infatti annullato anche le ultime due tappe in Estremo Oriente: non sarà presente n al vertice sull'isola indonesiana di Bali dell'Apec, il forum per la cooperazione Economica Asia-Pacifico, nè a quello ne Brunei dell'Asean, l'Associazione delle Nazioni del Sud-Est Asiatico, con al centro il tema della sicurezza. Due appuntamenti di importanza strategica che toccano gli interessi degli Usa nella regione. Un comunicato della Casa Bianca ha sancito l'annullamento del duplice impegno all'estero, per il quale il presidente americano sarebbe dovuto partire domani. Obama ha telefonato il presidente dell'Indonesia, Susilo Bambang Yudyono e al sultano del Brunei, Sannal Bolkuiah per chiarire la situazione e scusarsi per l'assenza. "La cancellazione del viaggio e' un'altra conseguenza dell'imposizione dello 'shutdown' al governo da parte dei Repubblicani della Camera dei Rappresentanti", così la nota presidenziale, che definisce la chiusura "completamente evitabile. Nei due summit Obama sarà quindi sostituito dal segretario di Stato, John Kerry.

Commenta Stampa
di Armando Brianese
Riproduzione riservata ©